Psalms 48

Cantico di Salmo de’ figliuoli di Core. IL Signore è grande, e molto glorioso Nella Città dell’Iddio nostro, nel monte della sua santità. Il monte di Sion, il fondo verso il Settentrione, La Città del gran Re È in bella contrada, è la gioia di tutta la terra. Iddio è riconosciuto ne’ palazzi di essa, per alta fortezza. Perciocchè ecco, i re si erano adunati, Ed erano tutti insieme passati oltre. Come prima la videro, furono attoniti, Si smarrirono, si affrettarono a fuggire. Tremore li colse quivi; Doglia, come di donna che partorisce. Furono rotti come per lo vento orientale Che rompe le navi di Tarsis.

Come avevamo udito, così abbiam veduto, Nella Città del Signor degli eserciti, Nella Città dell’Iddio nostro; Iddio la stabilirà in perpetuo. Sela. O Dio, noi abbiamo, chetamente aspettata la tua benignità Dentro al tuo Tempio. 10 O Dio, quale è il tuo Nome, Tale è la tua lode, infino all’estremità della terra; La tua destra è piena di giustizia. 11 Il monte di Sion si rallegrerà, Le figliuole di Giuda festeggeranno, per li tuoi giudicii. 12 Circuite Sion, e andate attorno a lei, Contate le sue torri. 13 Ponete mente alle bastie, Mirate l’altezza de’ suoi palazzi; Acciocchè lo raccontiate all’età a venire. 14 Perciocchè questo Dio è il nostro Dio in sempiterno; Egli ci guiderà infino alla morte.

Copyright information for ItaDio